Archive for maggio 2011

Il sollievo non basta...


Clima da città liberate dal nemico, spettacoli di giubilo e da passione “calcistica” accompagnano i risultati elettorali dei ballottaggi di alcune importanti città italiane. Non nego di provare un minimo sollievo nell’intravedere la possibilità di uno stop alla politica devastante del regime pidielle-lega. Devo però ammettere che godo di più alla sconfitta politica ed umana del caudillo Silvio e della sua armata piuttosto che alla vittoria del PD(meno “L”) che sproloquia frasi indegne sulla militarizzazione della Valle di Susa per l’apertura del cantiere della Maddalena. Forse è solo disumana indegnità di alcuni esponenti del partito democratico dalla quale colleghi ed elettori dovrebbero prendere le distanze, porvi un freno prima che sia troppo tardi.
Quel che è certo è che ad ogni affermazione fanno seguito le azioni e di queste qualcuno dovrà assumersene le responsabilità. Incitare il sicario a tirare il grilletto o il poliziotto a elargire “civili” manganellate non è azione meno indegna né più umana di quelle dell’esecutore materiale.

Roberto

Posted in , , | Leave a comment

Travaglio - Dell'Utri a canestro

Posted in | 1 Comment

Costituzione, Referendum del 12-13 giugno e Democrazia Diretta - Conferenza a Gravere


Il Comitato di Partecipazione Popolare Graverese ha organizzato un'assemblea sulla democrazia diretta ed in particolare sullo strumento del referendum, in preparazione al referendum del 12-13 giugno. 
Si tratta di un'ottima occasione per discutere di temi importanti, informarsi e iniziare a conoscere le opportunità per il cittadino di partecipare attivamente alla vita politica.

Gli ospiti saranno:
  • Davide Bono: consigliere regionale in Piemonte, appartenente al Movimento 5 Stelle
  • Bruno Aprile: presidente del Comitato Cittadino Democrazia Diretta Nazionale
  • Dario Rinco: membro di Rete Civica Italiana
L'appuntamento è domenica 29 maggio alle ore 15.30 al Polivalente di Gravere (Via Roma 3). Per maggiori informazioni l'appuntamento è presente anche su Facebook a questo indirizzo. Se invece volete seguire tutte le iniziative del Comitato di Partecipazione Popolare Graverese potete richiedere l'amicizia alla loro pagina su Facebook.

Matteo

Posted in , | Leave a comment

Appello agli elettori del Movimento 5 Stelle


A Milano e Napoli dopo il primo turno delle comunali (qui i risultati) si andrà al ballottaggio. In entrambi i comuni il Movimento 5 Stelle ha candidato un suo sindaco, il quale non è però arrivato al ballottaggio.

Il problema che ci si pone adesso è come si debba comportare l'elettorato del Movimento 5 Stelle al ballottaggio: è giusto votare il candidato di un sistema che si sta combattendo?
Parto da una piccola riflessione. Il voto, così come sancito nella Costituzione, è sì un diritto del cittadino, ma anche un suo dovere. Lo Stato non possiede alcun mezzo per costringere gli elettori ad esercitare il loro diritto, così, con il degradare della politica, l'astensionismo è sempre aumentato.

Beppe Grillo fa del qualunquismo quando dice che tutti i politici sono uguali, è vero che vi è una corruzione generalizzata, un disinteresse per i temi reali, ma mettere tutti sullo stesso piano è qualunquismo. Non è possibile sostenere che Pisapia e la Moratti siano la stessa cosa, lo dice anche Calise, candidato M5S a Milano. Ed allora perché non esprimere una preferenza ufficiale?

Mi sembra abbastanza scontato che i candidati eletti nella giunta appartenenti al M5S non avranno vita facile con un sindaco sia di centrodestra che di centrosinistra, ma ripeto, la situazione non è uguale chiunque sia eletto.

L'appello che voglio fare lo rivolgo perciò agli elettori del M5S, ma il discorso può essere esteso anche a tutti gli elettori del Terzo Polo. Se veramente volete porre fine al berlusconismo, se pensate che non siano uguali uomini come Pisapia e De Magistris rispetto alla Moratti e a Leschieri allora andate a votare al ballottaggio, non rinchiudetevi nell'astensionismo. Non sarà la sconfitta definitiva della casta politica, ma non è possibile cambiare la casta tutta di un colpo senza cadere in una rivoluzione, la quale non è però una soluzione democratica. Bisogna cambiare con decisione, vittoria dopo piccola vittoria, ma senza chiudersi a riccio nella propria credenza di perfezione.

Matteo

Posted in , | 2 Comments

Marcia No Tav il 21 maggio Rivalta - Rivoli


Un appuntamento importante per i No Tav, una nuova marcia per ribadire il No a quest'opera.
Il mese di giugno sarà probabilmente un mese importante per la lotta No Tav, è infatti intenzione del Governo iniziare i lavori alla Maddalena in quel mese.

La marcia partirà alle 14.30 davanti al Comune di Rivalta. Saranno disponibili delle navette a fine manifestazione, per riportare gli autisti a Rivalta.

Matteo

Posted in , , | Leave a comment

Comunali 2011 - I risultati


Sono finite le votazioni delle elezioni comunali del 15-16 maggio 2011. Entro domani mattina saranno finalmente noti i risultati delle votazioni, sapremo i nomi dei futuri sindaci e quali comuni andranno al ballottaggio.

Voglio raccogliere in questo articolo i risultati delle 4 città di maggiore rilievo a livello nazionale e nello stesso tempo i risultati dei paesi della Valle di Susa che in questi giorni hanno votato, per dare un quadro per quanto possibile completo a chi vuole vivere in modo completo la politica della Valle di Susa.

Risultati delle Comunali:

Comunali in Valle di Susa e dintorni:
I link rimandano al sito dell'interno con i risultati ufficiali, aggiornati sezione per sezione in tempo reale.

Posted in , , | 3 Comments

Chiedetegli ora di reggere il paese...


Prendete un imprenditore italiano, di quelli che reggono in piedi il paese. Toglietegli tutti gli operai a 1.000 euro al mese. Toglietegli gli intelletti, le idee e la forza di tutti lavoratori in nero e di quelli in”grigio” (stagisti, lavoratori a progetto, operai e impiegati a tempo determinato). Toglietegli gli aiuti di stato, la cassa integrazione guadagni, toglietegli i fondi e i finanziamenti di stato e quelli comunitari. Toglietegli la possibilità di delocalizzare le produzioni, di fare finta formazione accedendo al denaro pubblico.
Toglietegli le amicizie politiche e gli appalti truccati, i governi e i regimi amici e la gestione dei beni pubblici.
Toglietegli gli appoggi delle lobbies e delle logge, dei finti sindacati e dei partiti di destra e di sinistra. Toglietegli la misericordia e l'assoluzione delle chiese e delle sue compagnie.
Toglietegli l’aiuto dei gruppi bancari, così come si nega il mutuo all’operaio e all’impiegato.
Toglietegli la spregiudicata libertà di risparmiare sulla sicurezza. Toglietegli la possibilità di arricchirsi investendo nella guerra, nella morte, nella devastazione ambientale e nello spreco di energie.
Toglietegli l'efferatezza e la spavalderia di difendere ed applaudire ad un criminale, un amministratore d’azienda che ha arso vivi sette uomini violando leggi, regole, normative e adempimenti.
Toglietegli la spocchia del padronato e la sicurezza delle tasche sempre gonfie.
Chiedetegli ora di reggere in piedi lo Stato.

Posted in , | Leave a comment

Bin Laden è morto

…Bin Laden è morto. Giustizia è fatta! Ora il mondo è migliore! La vittoria della Democrazia
americana…
Sono solo alcune delle frasi che accompagnano la barbara gioia di un mondo perso nella violenza,
soddisfatto della vendetta, fiero delle sue mani insanguinate.
Non giudico la vendetta dei disperati, non condanno il sollievo e la gioia effimeri di chi ha perso
amori, affetti e amicizie per volontà di un folle e scellerato.
Non voglio però che altri folli e scellerati, premi nobel per la pace eletti a capo di nazioni e popoli,
omiciattoli e lacchè depravati e senza etiche ci trasformino tutti in mandanti di altri omicidi e stragi.
Chi ha perso tutto e a cui nulla rimane non deve diventare mandante di nuove vendette, non paga la
taglia ai sicari, non trova riscatto nella democrazia imposta attraverso la guerra e la morte.
Bin Laden è morto. Il suo corpo è stato gettato nel mare ma nulla è finito, nulla è migliore di prima
e nessun affetto perso potrà ritornare. Siamo già al giorno dopo e non c’è nessuna democrazia
migliore e più ampia, nessun popolo sollevato, nessun rischio allontanato.
Scelleratezza dopo scelleratezza rimangono solo i morti, cadaveri di uomini “umani” e di vili
disumani travolti dall’odio e dalla “giusta” vendetta. Nessuna legittimità o ragion di stato potranno
trasformare l’odio e la vendetta in giustizia, nessun mandante è oggi un eroe, nessun omicida può
essere elevato a giustiziere. Non c’è civiltà nel giubilo insanguinato!

Roberto

Posted in , | Leave a comment

Disclaimer

Questo blog non rappresenta in nessun modo una testata giornalistica, in quanto non viene aggiornato a intervalli regolari e non ha scadenze periodiche.
Di conseguenza non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della Legge n. 62 del 07.03.2001. Parte delle immagini, contributi audio o video e testi usati in questo blog provengono dalla Rete e i diritti d'autore appartengono ai rispettivi proprietari. Qualora l'uso di testi e/o immagini violasse i diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del blog che provvederà immediatamente alla loro rimozione.

Parola di Bonobo applica l'art.21 della Costituzione Italiana.

Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione.

La stampa non può essere soggetta ad autorizzazioni o censure.

Search

Swedish Greys - a WordPress theme from Nordic Themepark. Converted by LiteThemes.com.